monkey islandEra il lontano 1990 quando un piccolo evento diventò una vera rivoluzione in campo videoludico: l’uscita del videogame della LucasArts, Monkey Island entrava con prepotenza dentro le nostre piccole camerette per impossessarsi del nostro computer e delle nostre menti.

Mi ritrovo a sorridere se ripenso a quei momenti passati davanti allo schermo, perdendo quasi la vista a forza di giocare. Il sorriso però è accompagnato da una leggera nota nostalgica che mi fa riflettere su che cosa era giocare e immergersi in quel fantastico mondo pittoresco.

Per chi non sapesse di cosa sto parlando, vi dico solo questo. Immaginate un giovane ragazzo pirata, chiamato Guybrush Threepwood, aggiungete un isola, tanti nemici da sconfiggere, come il capitano LeChuck, una bella ragazza Elaine Marley, contesa tra il buono e il cattivo e tanta avventura, data dalla ricerca del tesoro che il protagonista dovrà recuperare. Questo in poche porole è il mondo di Monkey Island.

Guybrush Threepwood, il personaggio principale è davvero simpatico, ma non solo lui, perché il game è ricco di personaggi strani che la LucasArts ha messo appositamente per rendere il tutto più leggero. Il compito affidato all’utente è quello di accompagnare nel suo viaggio il protagonista e indicargli la strada che deve percorrere, a suo rischio e pericolo. Il bello di tutto ciò è che non morirà mai, quindi il game sarà sempre attivo e mai si dovrà ricominciare dall’inizio, come invece succede in molti altri videogame.

Dopo l’uscita del ’90, la serie ha preso il via ed è arrivata nel 2000 con la quarta uscita chiamata “Fuga da Monkey Island”. Ma non sembra essere finita qui, perché presto sarà sugli scaffali il quinto episodio della saga. The Darkness of Monkey Island 5 sarà in vendita entro il 2009, così ha affermato la LukasArts… attendiamo con trepidazione!

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.