Mistermind.Mastermind! Uno dei tanti giochi che ha arrovellato le menti umane che si sono tuffate in questo mondo di ordinate palline colorate!

Ve lo ricordate, suppongo. Si tratta di quel gioco, in cui si può sfidare l’avversario nell’indovinare per primi, i colori e le posizioni delle palline disposte dall’altro. Il gioco consiste in questo.

Il materiale utilizzato, contenuto nel gioco è questo:
– 8 palline di differenti colori (solitamente sono: rosso, verde, celeste, marrone, viola, bianco, blu e giallo),
– una base in cui vi sono più linee di scavi in cui possono essere posate le palline, così da poter formare una riga di 4 palline di colori differenti,
– degli elementi (simili a spilli di plastica) bianchi, e altri neri, per giudicare il tentativo dell’avversario nell’indovinare il vostro ordine di palline.

Il gioco funziona come segue.
Il giocatore1 sceglie quattro delle palline colorate e le posiziona in riga (di nascosto dall’avversario, ovviamente) in un determinato ordine.

A questo punto l’avversario (giocatore2) inizierà, secondo intuito o semplicemente a caso, ad ordinare quattro palline secondo colore e posizione. E questo diventa il suo primo tentativo.

A questo punto, il giocatore1 dovrà utilizzare gli spilletti di plastica (bianchi e neri) per giudicare il tentativo dell’avversario. Qui inizia il bello!

Se il giocatore 2 avrà indovinato solamente 2 colori su 8 (è un esempio), allora il giocatore 1 porrò affianco alla riga di palline 2 spilletti di colore nero. Uno spillo nero significa, infatti, che è stato indovinato un colore, ma non la posizione. Se, invece, il giocatore2 avrà indovinato (ad esempio) 2 colori ed uno si trovasse anche nella stessa posizione scelta dal giocatore1 nella sua riga segreta, allora quest’ultimo dovrà apporre affianco del tentativo del giocatore2 uno spillo bianco ed uno nero. Lo spillo bianco infatti sta a dire che è stato indovinato un colore ed è anche stato messo nella giusta posizione.

Attenzione! Occorre sottolineare una cosa di grande importanza per lo sviluppo del gioco: gli spilli vanno apposti nei buchi appositi affianco al tentativo dell’avversario, ma non vanno inseriti in corrispondenza della pallina indovinata, vanno invece apposti da sinistra a destra, in modo che il gioco risulti maggiormente difficoltoso.

Vi assicuro che il gioco è più difficile a dirsi che a farsi. Spero comunque, amici di Fantagiochi, di essere stato chiaro.

Ed ora… l’arcobaleno ordinato vi attende!!!

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.