Magic 2014Magic 2014: Duels of the Planeswalkers è l’ultimo episodio della serie di videogame basati sull’omonimo e celeberrimo gioco di carte collezionabili. Mentre le puntate precedenti avevano soprattutto la funzione di introdurre i neofiti al gioco “fisico”, Magic 2014 punta su un gameplay più avanzato per un’esperienza più soddisfacente e complessa.

La grande novità rispetto a Magic 2013 è il cosiddetto “Sealed Play”: in questa modalità il giocatore può crearsi il suo deck (da almeno quaranta carte) aprendo sei booster pack e usandolo per tutta la campagna, affrontando dapprima sei Planeswalkers e sbloccando così altri tre pacchetti booster.

Se si vogliono aggiungere nuovi mazzi oltre ai due previsti, è possibile acquistare altri booster al prezzo di 1,79 € per ogni slot, fino a un totale di diciotto. Oltre al Sealed Play, è rimasta la campagna da giocarsi con i deck preconfezionati, e il sistema di avanzamento è pressoché lo stesso: ogni nemico che viene sconfitto permette di sbloccare carte individuali da usare per potenziare il proprio mazzo. Anche per i principianti è facile giocare a Magic 2014, perché il sistema segnala con chiarezza in quali occasioni è possibile giocare una carta o attivare una determinata abilità.

L’interfaccia è stata completamente rinnovata: ora è tutta giocata sui toni del blu, ed è possibile usare il mouse per selezionare varie opzioni da menu senza fare scrolling da una lista orizzontale, e genericamente tutto è più intuitivo e non ci sono più zone dell’area di gioco troppo affollate.

I duelli, che potevano durare anche molti minuti in Magic 2013, ora possono essere resi davvero minimali senza orpelli grafici di sorta per sfide davvero fulminee. Una nota di demerito va per i filmati in computer grafica, che purtroppo presentano vistosi rallentamenti del framerate.

La grafica delle carte, da sempre uno dei punti di forza di Magic: The Gathering, è ancora eccellente, malgrado chiaramente non sia l’aspetto visuale il punto di forza di un gioco come questo, mentre la musica curata e d’atmosfera. Il multiplayer, invece, è in gran parte invariato, con un sistema di valutazione dei giocatori che non convince appieno per la sua aleatorietà.

La campagna singola di Magic 2014: Duels of the Planeswalkers permette di visitare cinque mondi del Multiverso di Magic, cioè Shandalar, Ravnica, Alara, Innistrad e Zendikar. L’obiettivo delle missioni questa volta sarà quello di aiutare una strega del fuoco, Chandra, vittima di un’imboscata da parte di un mago che inseguiremo all’interno dei cinque mondi sfidando ogni volta quattro avversari diversi.

L’AI del gioco è liberamente configurabile, in modo che sia l’assoluto principiante che il giocatore esperto possano incontrare sfide al loro livello. Il gioco è disponibile per PC (via Steam), PS3 e Xbox 360, oltre a iPhone ed Android.
Le versioni sono praticamente identiche tra di loro, anche se naturalmente un’interfaccia a tocco ha un aspetto più realistico e legato al gioco propriamente detto. È da notare come la versione per device mobili come iPad e Android sia gratuita, almeno nella sua versione base che permette di accedere alla prima serie di sfide; per proseguire ulteriormente e sbloccare il gioco nella sua interezza, è possibile pagare 8,99 € in qualsiasi momento.

Scopri Magic 2014 😉

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.