Nintendo apre i battenti alle piattaforme mobili, annuncia l’arrivo di Zelda ed esce con Miitomo, un app social che ci fa domandare se fosse davvero necessario.

miitomo

Miitomo non è un videogioco, come tutti avrebbero sperato, bensì un social fatto di Mii, gli stessi usati nella consolle Wii per intenderci.

L’app funziona così, dapprima creiamo il nostro avatar, capelli, pelle, ma anche abbigliamento, personalità e voce; successivamente verremo lanciati in una piccola stanza dove potremo scattare foto al Mii e rispondere a semplici domande e pensieri del quotidiano; gli altri utenti visualizzeranno in bacheca le nostre attività e potranno  commentare o a cui potranno porre il like. Viene da sè che le interazioni tra i contatti sono importantissime infatti sono l’unica via per guadagnare monete da usare per comprare nuovi vestiti, escludendo il minigioco interno.

Non esiste un custom per la nostra stanza e questo un po’ ci dispiace, sarebbe stato carino in un social Mii conoscere le case degli altri utenti e i loro gusti personali, ma non escludiamo che possa essere inserito in futuro.

Al momento le caratteristiche dell’app lasciano interdetti, soprattutto chi non ha mai amato graficamente i Mii e sperava in qualcosa che sbalordisse, insomma non si capisce dove dovrebbe nascere la passione, ma confidiamo nel team di sviluppo che ci ha sempre viziati bene.

Un app social fatta di avatar, avevamo davvero bisogno di tutto questo?

PANORAMICA RECENSIONE
grafica
intrattenimento

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.