Che ci piaccia o no, la realtà virtuale diventa giorno dopo giorno una certezza e la corsa al prodotto dell’anno è iniziata da tempo. Dopo il successo nel mondo dei videogiochi, dove i visori per la realtà virtuale spuntano ogni giorno, il suo successo dilaga volendo svilupparsi anche nel mondo dell’intrattenimento.

google-day-dream

Google CardBoard è stata una trovata interessante ed adatta alle esigenze del momento, un prodotto a buon mercato che ha permesso a molti di avvicinarsi al mondo del virtuale; ora è tempo di investire ancora e di più in questo nuovo fenomeno e Google non si fa trovare impreparata.

Durante la conferenza di Google I/O 2016 l’azienda ha presentato Daydream VR, la sua piattaforma per la realtà virtuale ed ha colto l’occasione per annunciare alcune delle app principali che verranno aggiornate per permetterne l’utilizzo più adatto.

Mentre riguardo alla piattaforma si conoscono diversi dettagli, non sono ancora trapelate informazioni riguardo il visore; quello che ci è dato sapere è che ci sarà un modulo in grado di ospitare uno smartphone.

Per utilizzare Daydream bisognerà acquistare anche un piccolo telecomando, un po’ come quello di Oculus Rift, che dispone di tasti di navigazione e trackpad.
Al contrario di Cardboard, il nuovo headset potrà essere usato solamente con dispositivi supportati, che come dicevamo sono solo Android.

L’innovazione più grande è la possibilità di sfruttare la tecnologia non solo nel mondo dei giochi, si potrà per esempio parlare faccia a faccia con un altro utente e quindi pensiamo subito all’utilizzo per le aziende nell’ambito HR; si potrà viaggiare e fare i turisti comodamente da casa, ma anche fare shopping e visitare negozi virtuali, anche questa una bella trovata per l’e-commerce.

Si può suonare la batteria, innaffiare una pianta o raccogliere le foglie giardino; è possibile salire su una scala, saltare ostacoli o semplicemente digitare su una tastiera virtuale, è possibile lanciare l’amo con una canna da pesca e magari prendere qualcosa, è possibile cucinare,  ma anche visualizzare grafici in 3D o fare pratica come oratore davanti a centinaia di persone; insomma, gli utilizzi possibili sono infiniti e Google lo sa, infatti sta incoraggiando gli sviluppatori a progettare applicazioni e giochi per Daydream, che prevede, sarà un mondo più vasto di quello che si immagina.

L’App più attesa probabilmente è YouTube; verrà sviluppata una versione dedicata, YouTube VR che permetterà le ricerche vocali e manterrà tutte le funzionalità più note.

Presto seguiranno anche le versioni VR di Google Play Movies eGoogle Street View.

E’ arrivata da poco la notizia che vede Huawei dichiarare il suo interesse per il progetto del partner colosso e parla di smartphone, headset e controller compatibili con la tecnologia Daydream.

La nuova piattaforma per la realtà virtuale ha già catturato l’attenzione dei professionisti di settore.

L’uscita dei prodotti Google è prevista tra l’autunno e fine 2016.

Sito ufficiale

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.