pokemongo1

C’era da aspettarselo.

Dopo il successo incredibile di Pokèmon Go, che tra polemiche ed entusiasmi fa parlare di sè da giorni ormai, nascono le prime app associate.

C’è chi ha cominciato a dedicare al gioco tempo e denaro; chi esce per una passeggiata col cane e si concede di controllare se per caso si imbatte in un Pokèmon, o chi esce di proposito per trovare Pokèmon o ancora chi usa l’automobile per farlo; per alcuni uno spasso per altri un lavoro, tutti però legati da un filo comune, averli tutti.

Dove sarà Pikachu? Dove sarà Jigglypuff?

pokeradar2Ora non dovrete più impazzire e vagare come zombie senza meta; nelle ultime ore sono apparsi come funghi siti ed app che promettono di individuare la posizione dei tanto desiderati mostriciattoli.

Ma solo uno sta spopolando su App store.

Si chiama Poke Radar ed è un app che fonda la sua attendibilità sulle segnalazioni degli utenti.

La collaborazione è quindi alla base dell’idea, chi trova un Pokèmon, soprattutto se raro può segnalare agli altri utenti la sua posizione, così da essere utili al progresso degli altri giocatori, che ci si aspetta facciano lo stesso.

La ricerca puo’ avvenire per luogo, ovvero visualizzare tutti i Pokemon avvistati in una determinata area, oppure utilizzando una barra di ricerca, cercare un Pokèmon specifico.
pokeradar2Un app che prova a gestire il disordine nato dall’avvento di questa realtà aumentata.

Una domanda però mi sorge spontanea, da competitiva quale sono, perchè mai dovrei dire a voi dove ho trovato un rarissimo Pokèmon che ho solo io? Io boicotterei tutti mandandovi dall’altra parte della città!!

 

Proprio per questo l’app è gestita con un metodo “upvoted” o downvoted”; gli utenti possono dare un giudizio positivo se anche loro hanno catturato un Pokemon grazie ad una segnalazione veritiera, o negativa in caso contrario; a quanto pare in diversi hanno pensato da egoista come me, infatti si segnala già tra le recensioni dell’app il malcontento di chi ha trovato false localizzazioni ma siamo sicuri che si inventeranno qualcosa per ovviare al problema e combattere gente come noi!

Disponibile solo per dispositivi iOS, Poke Radar promette di arrivare presto su Android, ma è comunque fruibile da tutti via browser all’indirizzo http://pokeradar.io/

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.