Ci abbiamo giocato per ore prima di fermarci a scrivere due righe, si perchè il gioco di Kamil Kucma incanta,letteralmente.

Nella sua semplicità ha tutto quello che serve, una grafica essenziale ma dove le scelte di colore non sono scontate, l’idea di base e la fluidità.

Una sorta di vecchio tris ma avanzato, che vede la possibilità di cambiare tutto da un momento all’altro.

rings4 rings2 rings3

Funziona così, si hanno sei caselle poste in righe e colonne da tre proprio come nel vecchio gioco del tris; il gioco propone tre cerchi di diversa dimensione o colore che vanno posizionati sulla tavola e via per  ad ogni turno; bisognerà posizionare i cerchi della giusta dimensione negli spazi restanti ma cercando di creare tris di colore, quando succede tutta quella riga o colonna di quel colore esplode, lasciando spazio ai nuovi cerchi colorati che verranno.

Se si riesce a creare un intero gruppo di cerchi sulla stessa tabella dello stesso colore questa si eliminerà tutta. E’ un endless game quindi l’obiettivo è di totalizzare il punteggio più alto possibile. Non vi resta che sfidare i vostri amici!! Attenti però a non usare male gli spazi, potrebbe rivelarsi fatale, se le mosse finiscono e non è possibile sbloccare la situazione non esiste il rimescolamento, semplicemente si perde.

PANORAMICA RECENSIONE
grafica
giocabilità
divertimento
CONDIVIDI

Commenta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricevi un avviso via email se ci sono nuovi commenti dopo il tuo.